‘Vecchio sarà lei’

Questo è il titolo  di uno spettacolo andato in onda in seconda serata qualche tempo fa e racconta, tramite alcuni illustri protagonisti – della vecchiaia e di come oggi sta diventando protagonista di una primavera artistica incredibile. Testimonianze italiane ne abbiamo moltissime, basti pensare al novantenne Andrea Camilleri,  scrittore e personaggio di enorme successo di pubblico e critica, oppure il noto e notevole multiforme Dario Fo, anche lui novantenne illustre. Per le quote rosa come non ricordare teneramente Franca Rame recentemente scomparsa dalle scene o Arnoldo Foà, Giorgio AlbertazziPaolo Poli e una moltitudine di artisti che non smettono o non hanno mai smesso il costume di stare sulle scene.

“Vecchio sarà lei’ è la fotografia di come sia mutata la terza età: il momento di mettersi da parte slitta a 75 anni, gli anziani hanno relazioni sociali, usano cellulari e tablet, navigano su internet, fanno attività fisica, sono sempre più protagonisti al cinema e nelle pubblicità. Sono tutt’altro che un peso, in Italia almeno sette milioni offrono tempo e risorse economiche a figli e nipoti e una famiglia su tre conta sul loro bilancio.”

Scritto da .